L'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile l'autocertificazione relativa al canone di abbonamento alla televisione per uso privato. Attraverso tale modello, tutti coloro che sono titolari di un'utenza

elettrica ma che non possiedono un televisore possono chiedere l'esenzione dal pagamento del canone Rai. Detta esenzione interessa con certezza anche molti italiani residenti all’estero proprietari di una casa in Italia, con relativa utenza elettrica, ma non hanno un televisore in esercizio.

 

Attachments:
Download this file (Dichiarazione esenzione canone RAI.PDF)Dichiarazione sostitutiva Canone RAI[ ]130 kB

(30.03.2016) - In attesa del decreto del MEF sul Canone RAI che deve indicare le modalità di attuazione della nuova normativa introdotta con la legge di stabilità per il 2016, l’Agenzia delle Entrate ha nel frattempo approvato un provvedimento che definisce le modalità e i termini di presentazione della dichiarazione sostitutiva relativa al canone per autodichiarare di non essere in possesso di un apparecchio televisivo e quindi di non dover pagare il canone RAI in bolletta.

Come si ricorderà il governo aveva deciso di introdurre con la legge di stabilità 2016 una ulteriore presunzione di possesso di un apparecchio televisivo collegando tale presunzione alla titolarità di un contratto per l’energia elettrica.

Leggi tutto

In questi giorni, a ridosso dell’assemblea plenaria del Cgie che definirà il rinnovo dei suoi organi (dal segretario generale alle altre cariche), si sono rincorse dichiarazioni di rappresentanti di partiti politici (PD, Maie, Leganord, Forza Italia) sostanzialmente incentrate sull’ attribuzione delle cariche; rarissimi gli accenni ad elementi programmatici. Sembra tornare in pista un “CGIE a trazione partitica” con il rischio di approcci spartitori o di logiche consociative. La scarsissima percentuale di afflusso al voto per i Comites ha già segnalato un sostanziale e generalizzato disincanto verso una organizzazione verticistica della partecipazione.

Leggi tutto