TRENTO\ aise\ - “Le notizie che giungono dai nostri connazionali in Venezuela alle sedi delle associazioni provinciali e regionali aderenti all’UNAIE – in particolare a quelle del Nord Est (trevisani, bellunesi, vicentini, friulani, ecc.) – sono estremamente allarmanti e confermano le crescenti preoccupazioni per gli sviluppi della crisi in atto, che rischia di sfuggire di mano”. Così Ilaria del Bianco, Presidente dell’UNAIE (Unione nazionale associazioni immigrati ed emigrati), con circoli, famiglie e sodalizi in ogni parte del mondo in cui vivono comunità italiane emigrate, raccoglie gli appelli dei connazionali in Venezuela e li gira al Governo italiano e alla rete diplomatica invocando “massima allerta e capacità d’intervento”.

Leggi tutto

I presidenti Adriano Luci e Michele Bernardon promotori di iniziative comuni tra le associazioni che si relazionano con i corregionali allestero

 

L’Ente Friuli nel Mondo di Udine e l’Efasce (Ente Friulano Assistenza Sociale Culturale Emigranti) di Pordenone uniscono le forze per organizzare l’incontro annuale dei rispettivi associati che si terrà il 29-30 luglio prossimi a Valvasone Arzene e San Vito al Tagliamento.

Ente Friuli nel Mondo ed Efasce dunque sono già operativi nella collaborazione per l’incontro annuale coi propri soci e simpatizzanti. Intenti congiunti indirizzati e apprezzati soprattutto da chi vive fuori ma si sente friulano, corregionale e italiano allo stesso tempo. La sinergia è partita nel 2016 con iniziative comuni a Bruxelles, Charleroi e Londra, oltre che in Argentina e Uruguay nel marzo di quest’anno. La presenza di una pluralità di associazioni, se sapientemente gestita, è un valore aggiunto nell'offerta di rappresentanza e un servizio migliore a favore dei friulani che vivono all’estero.

Leggi tutto

(Roma, 13 marzo 2017) - Venerdì 10 marzo scorso si è riunito a Roma il Comitato Scientifico del FAIM, il forum nato dagli Stati Generali dell’associazionismo italiano celebrati nel 2015, che in poco tempo ha raccolto l’adesione di 10 Federazioni nazionali e 95 associazioni operanti in Italia e all’estero. Fin dalla prima fase organizzativa, il FAIM ha puntato molto sulla costituzione di un Comitato Scientifico di accompagnamento e di supporto alla propria attività, ottenendo l’adesione di ricercatori e docenti universitari con estese e comprovate competenze nel mondo dell’associazionismo sociale e delle reti associazionistiche. Per garantire margini di operatività concreta al Comitato il FAIM ha optato per una composizione snella, limitandola ad otto esperti, per cui il Comitato Scientifico risulta così composto: Sivia Aru (docente università di Cagliari), Antonio Bonetti (docente, esperto in ambito UE di pianificazione strategica e finanza sociale), Cristiano Caltabiano (sociologo, ricercatore IREF), Massimo Campedelli (sociologo e ricercatore), Delfina Licata (ricercatrice Fondazione Migrantes), Grazia Moffa (docente università Salerno), Enrico Pugliese (docente, accademico e ricercatore CNR), Matteo Sanfilippo (accademico e direttore CSER).

Leggi tutto